Le sfide per la crescita della Disciplina : Prima di tutto la Formazione.

In queste  settimane tutti vediamo un grande movimento da parte  di tante Discipline specialistiche per sottolineare  come siano carenti i numeri delle Borse  nelle Scuole di Specializzazione.

Dopo anni di silenzi e di tagli finalmente  sembra  che la realtà dei bisogni del Servizio Sanitario abbia  svegliato i governanti ed i mezzi di informazione.

 Mentre  alcune Discipline , una volta più importanti e diffuse oggi sono talvolta  eccedenti rispetto ai bisogni attuali, la carenza  di  Medici Specialisti si sta manifestando con grande  evidenza per i settori dell’Emergenza-Urgenza ma parimenti per tutto il settore  delle  cure  contro la Disabilità e  dell’assistenza alle persone con limitazione di funzionamento.

E’ una carenza  che purtroppo dura  da molti anni rispetto alla crescita  dei bisogni, e che ha talvolta contribuito a fare  confusione sui contenuti e sulle competenze stesse d ella nostra  Disciplina: transito di incompetenti, titubanze rispetto alle crescenti responsabilità cliniche, tagli sconsiderati di servizi motivati da carenze di personale adeguato sono state cose  che tutti  purtroppo abbiamo visto nel pubblico e nel privato.

 Ed  ancora  di più oggi  che tutta la problematica  della Cronicità interpella  molteplici Discipline di organo od apparato , in realtà solo  nei momenti di diagnosi delle Patologie,  ed  interpella  la Fisiatria  con un carico di responsabilità   e di lavoro   molto maggiore  ( per tutta la vita  della Persona , con continue  variazioni dei bisogni e degli interventi riabilitativi necessari, anche se la patologie è  sempre la stessa).

E sappiamo che parlare di Cronicità non significa  solo anziani ma sempre più si tratta  di soggetti che sviluppano disabilità in età anche molto giovanile e (per  fortuna ) hanno   (per  fortuna ) una speranza  di vita molto ampia in quantità e  qualità , se adeguatamente  e tempestivamente presi in cura..

Ci aspettiamo quindi che il mondo universitario della nostra  Disciplina si faccia finalmente  avanti   e con forza verso il Ministero e le autorità accademiche  perchè  questa situazione ,evidentissima ed urgente , venga  riconosciuta  e si possa ampliare  il numero dei giovani Medici che possano accedere  alla formazione specialistica  necessaria per far  fronte  a  tutti questi bisogni della popolazione.

Le  stesse Associazioni delle Persone con disabilità  attendono di poter   sostenere  questa  doverosa  richiesta , a  tutela anche dei loro diritti di qualità ed appropriatezza  delle cure riabilitative.

Alessandro Giustini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.