La penultima settimana di febbraio

Anno: 2022 - Volume 7 / Fascicolo: 6 / Articolo: 4 / Periodo: gen-mar

Autori: David Antonio Fletzer
Per citare questo articolo: Fletzer DA. La penultima settimana di febbraio. Fisiatria Italiana [Internet]. 2022 gen-mar;7(6):8-9. Disponibile su: https://www.fisiatriaitaliana.it/la-penultima-settimana-di-febbraio

In questa penultima settimana di febbraio 2022 sono successe varie cose su cui vorrei porre la Vostra attenzione.

Abbiamo ricordato i 30 anni dall’inizio della vicenda giudiziaria MANI PULITE che ha rivoluzionato il sistema politico italiano (la fine della 1° Repubblica con la scomparsa di partiti storici del ‘900,  la nascita del populismo, nel senso migliore della parola, ed il tentativo di colpire l’endemica piaga della corruzione basata sulle tangenti per cui un lavoro pubblico costa in Italia molto più che in qualsiasi altro paese europeo occidentale). In quella epoca i magistrati erano delle star al punto che il più famoso di questi fondò pure un partito che ebbe un certo seguito. Dopo 30 anni la magistratura viene vista male anche da buona parte dell’opinione pubblica e si rischia con le varie riforme che si stanno elaborando di ridurre o eliminare addirittura l’autonomia del potere giudiziario. 

Stessa parabola vista negli ultimi 2 anni per il ruolo degli operatori sanitari che da considerarli eroi nei primi mesi della pandemia ora si aggrediscono rifiutando pure terapie salvavita. D’altro canto pure Gesù passò dalla domenica delle Palme a quella della Crocifissione. E volutamente ho citato questo parallelo in quanto il 20 febbraio ricordiamo i 2 anni dal 1 caso di coronavirus a Codogno. Quante cose e abitudini sono cambiate in questi 24 mesi e spesso si parla di un ritorno alla normalità anche se penso che per decenni sarà difficile tornare alla “normalità” di prima.

Ma vorrei ricordare anche come dopo che quasi tutti i partiti, durante le elezioni del Presidente della Repubblica, sostenevano l’importanza che Draghi rimanesse alla guida del Governo ecco che questa settimana il governo è andato per 4 volte in minoranza in commissione parlamentare a causa di voti contrari di molti dei partiti della sua maggioranza. Insomma anche il Presidente Draghi è passato dalle Palme alla Via Crucis e mi auguro che i partiti penseranno più al bene del Paese che ai propri prossimi risultati elettorali. E se così non fosse (cosa che ritengo molto probabile) mi auguro che se lo ricordino gli Italiani.

E poi vogliamo parlare dei venti di Guerra nell’est del nostro continente. Naturalmente tutti ritengono che la Russia non debba invadere l’Ucraina senza ricordare che Kiev è stata la prima storica capitale dell’impero russo e come reagì Kennedy quando i russi installarono vicino ai suoi confini dei missili nucleari (la crisi di Cuba del 1962) ed ora si ritiene non accettabile la richiesta di Putin di non avere missili Nato vicino ai suoi confini. Come è facile cambiare le opinioni a seconda che riguardino amici o persone verso cui si è nemici o indifferenti!!!!!  **

E per concludere voglio terminare con le parole di Luca, ricordate nel Vangelo di domenica 20 febbraio.

(Lc 6,27-38) “In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “A voi che ascoltate, io dico: amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi trattano male. A chi ti percuote sulla guancia, offri anche l’altra; a chi ti strappa il mantello, non rifiutare neanche la tunica. Da’ a chiunque ti chiede, e a chi prende le cose tue, non chiederle indietro.

E come volete che gli uomini facciano a voi, così anche voi fate a loro.

Se amate quelli che vi amano, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori amano quelli che li amano. E se fate del bene a coloro che fanno del bene a voi, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e la vostra ricompensa sarà grande e sarete figli dell’Altissimo, perché egli è benevolo verso gl’ingrati e i malvagi.

Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso .

Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati. Date e vi sarà dato: una misura buona, pigiata, colma e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi in cambio”.

Se ho sbagliato indicami dove ho sbagliato ma se non ho sbagliato perché la violenza della tua critica? Andare “oltre” senza mai opporre violenza a violenza per evitare che si inneschi una spirale.

Parole molto molto difficili a mettere in pratica ed anche a capire profondamente ma certamente bellissime intenzioni per qualunque persona, anche se ateo o di qualunque religione.

** 26/2/2022   nessuna possibile rivendicazione territoriale può giustificare ovviamente  l’invasione di uno Stato indipendente come l’Ucraina e la responsabilità di tutti i morti e delle distruzioni da entrambi le parti  ricade su chi non ha scelto la via diplomatica per la soluzione del conflitto

Total
0
Shares
2 comments
  1. Carissimo, tu per questo mondo “fisuatrico” e non, sei troppo avanti… direi nell’iperuranio!!!
    Comunque sottoscrivo: da parte mia sono molto arrabbiato e farò la fine di Don Chisciotte.
    Un abbraccio
    Mauro Menarini

  2. Carissimo ho sempre ammirato Platone ma anche Cervantes anche se di corporatura posso fare solo Sancho Panza! Per il “mondo fisiatrico” ho sempre pensato che è indispensabile avere una strategia a medio-lungo termine sapendo dire anche dei NO difficili in una società di “yes men”. Anni fa un Fisiatra molto popolare mi definì STRANO ed io mi vanto di questo aggettivo se normalià vuol dire solo interessi personali senza pensare al reale futuro dei nostri colleghi giovani, di cui ci si riempie la bocca solo in modo populistico. Come vedi so anche scendere dall’iperuranio!!
    Un abbraccio David

Rispondi a Mauro Menarini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

Iscriviti alla Newsletter!