Al S. Salvatore dell’Aquila un’area per la Riabilitazione dei pazienti covid 19

Anno: / Fascicolo: / Articolo:

Autori:
Per Citare questo Articolo:

di Giorgio Spacca

         La necessità di dover decongestionare strutture in difficoltà quali Rianimazione, Malattie Infettive e Pneumologia per lasciar loro la possibilità di accogliere nuovi pazienti covid critici, mi ha indotto a proporre alla Dirigenza Aziendale l’organizzazione e la strutturazione di una Riabilitazione covid dove verranno ricoverati pazienti ancora positivi al primo tampone ma paucisintomatici e doppi tamponi negativi non autosufficienti e che necessitino di rieducazione motoria e/o respiratoria con marcati segni di ipocinesia.

         Tale proposta è stata accolta con entusiasmo dalla Direzione Generale e così si è predisposto un ambiente idoneo con personale dedicato e ottenuto dalla contrazione di diverse U.O.C. resosi necessario dopo il dilagare della pandemia.

         In area sicura permane la presenza dell’U.O.C. di Medicina Riabilitativa che continua a mantenere la tipologia di ricovero specifica del cod 56.

Il Direttore dell’U.O.C. di Medicina Riabilitativa

e Responsabile della Rete Aziendale della Riabilitazione ASL 01 Abruzzo

                                   

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

Iscriviti alla Newsletter!